Moog ha realizzato “Moog One”, il suo primo synth polifonico analogico

Moog ha presentato “Moog One”, il suo primo nuovo sintetizzatore polifonico analogico da 35 anni a questa parte.

La società ha condiviso un cortometraggio con Ryuichi Sakamoto, Mark Ronson, Dev Hynes (aka Blood Orange), Suzanne Ciani, Robert Glasper, Mike Dean e tanti altri per “testare” il nuovo gioiello della compagnia statunitense.

Queste le parole di Ryuichi Sakamoto:

“La gente di città vive in un ambiente circondato dall’elettronica o comunque da suoni digitali, ma come esseri umani, i nostri corpi sono naturali, non sono creati dall’uomo. Le nostre orecchie e i nostri cervelli desiderano ascoltare più suoni naturali e i suoni trasmessi dai sintetizzatori analogici sono più naturali di quelli che provengono dai synth digitali.”

Leggi anche: Objekt annuncia il suo secondo album, “Cocoon Crush

Moog One include: 3 VCO analogici a doppia uscita con ring mod e FM, 2 filtri analogici indipendenti, un generatore di rumore analogico a doppia sorgente, un mixer analogico con ingresso audio esterno e 4 LFO.

Moog ha rilanciato anche il proprio Sito Web che ora presenta un live stream quotidiano dello stabilimento Moog durante il normale orario lavorativo.

A seguire il video dei “test” del “Moog One“.

Moog One

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter

By checking this box, you confirm that you have read and are agreeing to our terms of use regarding the storage of the data submitted through this form.