Newsletter
about
DraftSound è il portale tutto dedicato al mondo della musica elettronica a 360°. Interviste, eventi, news, classifiche e tutto ciò che riguarda il mondo della musica elettronica.

Giorgio Moroder continua a stupire tutti annunciando il suo primo tour europeo, intitolato “The Celebration of the 80s Tour”.

Il celebre DJ e produttore italiano Giorgio Moroder ha annunciato il suo primo tour su Facebook e sul suo sito web. La tournée ha un titolo che si spiega da solo: “Celebration of the 80s Tour”.

Ecco la dichiarazione rilasciata da Giorgio Moroder al Guardian:

“È qualcosa che ho sempre voluto fare, i fan continuavano a chiedermi se avessi mai fatto un vero Tour. Ai miei tempi era impensabile per un produttore uscire dallo studio. Quel territorio era riservato ai cantanti. Oggi i DJ e i produttori sono diventati le superstar della musica dance, così mi è sembrato il momento giusto e sono molto felice di farlo, finalmente!”

Leggi anche: NODE Festival 2018: ecco il programma completo

Il Tour inizierà ad Aprile 2019 in UK per concludersi in Francia a Maggio. Ovviamente ci sono anche dei live nel nostro paese: Milano, Roma e Firenze. Ecco tutte le date annunciate:

  • 1 Aprile 2019 – Symphony Hall (Birmingham)
  • 2 Aprile 2019 – Eventim Apollo (Londra)
  • 4 Aprile 2019 – Royal Concert Hall (Glasgow)
  • 5 Aprile 2019 – O2 Apollo (Manchester)
  • 8 Aprile 2019 – 3Arena (Dublino)
  • 10 Aprile 2019 – Ancienne Belgique (Bruxelles)
  • 12 Aprile 2019 – Tempodrom (Berlino)
  • 13 Aprile 2019 – Mitsubishi Electric Halle (Düsseldorf)
  • 14 Aprile 2019 – Jahrhunderthalle (Francoforte)
  • 15 Maggio 2019 – Papp Laszlo Arena (Budapest)
  • 17 Maggio 2019 – Teatro Ciak (Milano)
  • 18 Maggio 2019 – Nelson Mandela Forum (Firenze)
  • 19 Maggio 2019 – Auditorium Parco della Musica (Roma)
  • 21 Maggio 2019 – Paradiso (Amsterdam)
  • 22 Maggio 2019 – Grand-Rex (Parigi)

Moroder ha cominciato la sua attività di produttore e DJ a metà degli anni ’60 e vanta ben 3 Oscar, uno per la miglior colonna sonora e due per le migliori canzoni originali, tra cui la famosa “Flashdance…What A Feeling”.

L’enorme influenza di Moroder sulla musica elettronica e sul pop è stata anche omaggiata dai Daft Punk nel 2013 con la collaborazione “Giorgio by Moroder” dall’album “RAM”. L’ultimo lavoro solista di Moroder è “Déjà Vu” del 2015.